Skip to content

Peso gr 70-80 circa

Calibro fetta 25/30 mm circa

Macinatura 6,00 mm

Stagionatura 20 gg circa

(non avendo bimbi della cascina che sollecitano e incalzano ci prendiamo tempi ragionevoli per seguirne l’evoluzione microbiologica con doveroso scrupolo professionale).

Bocconcini

Piumatura leggera o quasi inesistente, dolcezza e morbidezza caratteristiche con delicate note carnee fresche e morbide… niente altro… magari solo un filo di pepe.

Negli anni ’70 gli slogan più diffusi lo indicavano ideale per tutto: dalla colazione salata allo spuntino, dal pranzo veloce alla cena informale passando attraverso la merenda.

Budello naturale sottilissimo di maiale e macinatura grossa “ma non troppo” con piastra nr 6.

Per tutto il ‘900 l’allevamento del maiale è stato alla base dell’economia delle famiglie contadine per cui i prodotti del rito della “maialatura” erano tutti un bene prezioso sia per l’autoconsumo, per combattere freddo e fatica, sia come merce di scambio facilmente “conservabile” e utilizzabile in caso di necessità.

Bene: il mini salametto a bocconcino era la delizia di tutti i bimbi di cascina e non era per niente conservabile a lungo.

Due giorni in asciugamento sui bracieri dopo “la maialatura” perché tre erano forse troppi e poi sparivano con una gran festa.

Questo nostro salame dalle note delicatissime e leggere rappresenta un prodotto tipico della norcineria di un ampio territorio che forse abbraccia tutto il territorio italico ed è uno tra i primissimi “doni” del maiale per caratteristiche di pezzatura e materie prime utilizzate.

Per questo se ne consiglia un consumo “giovanissimo” e in morbidezza perché in tale ambito prevalgono profumi carnei, fragranza e dolcezza.